Pagina di Benvenuto - EMERGENZA MAGISTRATURA

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
BENVENUTI IN QUESTO SITO SIETE FORTUNATI DI POTER LEGGERE QUI COSE CHE NESSUNO VI DICE. ..................................................................................................... NON VE LE DICONO L'UNIONE SARDA NE' LA NUOVA SARDEGNA. ............................................................................................................................................................ NON IL CORRIERE DELLA SERA E NEPPURE LA REPUBBLICA. ............................................................................................................................................................ NON CI CREDETE? ALLORA LEGGETE. LEGGETE E FATE, NELLO STESSO SITO, COMMENTI ED INTERROGAZIONI. ........................................................................................................ IO SONO IN CONDIZIONI, E DESIDERO FARLO SE ME NE DARETE LA POSSIBILITA', DI RISPONDERE A TUTTE LE DOMANDE, A TUTTE. ............................................................................................................................................................ INVECE NON PUO' RISPONDERE A TUTTE LE DOMANDE LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI MAGISTRATI SARDI E NO CHE SI SONO OCCUPATI DELLE VICENDE QUI DESCRITTE. ........................................................................................................ NATURALMENTE L'UNIONE SARDA E LA NUOVA SARDEGNA RISPONDERANNO SOLO ALLE DOMANDE CHE GRADIRANNO, SULLE ALTRE GLISSERANNO. ALLA FACCIA DEL DIRITTO - DOVERE ALL'INFORMAZIONE CHE CI SBATTONO SUL TAVOLO QUANDO SERVE A LORO. ............................................................................................................................................................. Io non avevo commesso neppure un divieto di sosta quando la magistratura sarda mi ha per anni tenuto sotto due processi con imputazioni inventate. Con la coragguiosa stanmpa sarda che è stata ed è la gazzetta del Potere Il primo processo (1990/1995), per il reato di tentata violenza privata, per aver io telefonicamente cercato (il pomeriggio del 17/10/90) d'impedire, con la minaccia d'un esposto alla procura (capirai!), l'adozione, nel Banco di Sardegna, di un "nuovo" e disastroso statuto. Alla fine assoluzione perchè il fatto non costituisce reato. Il seondo processo (1997 - 2005)per calunnia per aver io accusato il CO DC di manipolazione (in realtà avvenuta) del fascicolo d'un procedimwento disciplinare che lo stesso CO aveva illegittimamente aperto contro di me, che avevo accusato lo stesso CO d'insabbiamento (avvenuto alla grande) d'un procedimento displinare imperniato sull'analisi (che il CO aveva insabbiato alla grandissima), dello stesso statuto del Banco di Sardegna. Chiusura per procurata prescrizione. ...................................................................................................... Gian Paolo Porcu PS Se siete deboli di stomaco, NON leggete qui, apritevi la Costituzione più bella del mondo e beatevi! Basta crederci o fare finta!
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu